Heli-Linth AG

Con un capitale azionario di 50'000 Frs. il 1° novembre 1972 venne ufficialmente fondata a Mollis/GL la Linth Helikopter AG, che fu inizialmente presieduta da Hans Coppetti. I primissimi azionisti furono il medico Peter Rutschmann, attivo membro della GASS (nonché pilota d’elicottero), e lo stesso Coppetti, anch’egli in possesso della licenza di pilota.
Il primo apparecchio utilizzato dalla neo-costituita azienda fu lo Hughes 269C HB-XDU che era di proprietà di Rutschmann. Lo Hughes 269C (uno dei primi di questa serie ad essere immatricolato in Svizzera) poteva trasportare un carico sospeso dell’ordine di circa 200 kg oppure due passeggeri.
L'HB-XDU venne principalmente usato per trasportare persone, viveri e materiale, per rifornire gli alpeggi della zona, discendere al piano il formaggio prodotto sugli alpi o ancora per trasportare materiale edile per la costruzione o la riattazione di rustici e capanne.

1972 - Lo Hughes 269C HB-XDU impegnato nel trasporto di fieno (archivio A. Ackermann)

I primi piloti della Linth Helikopter furono i già citati Rutschmann e Coppetti. A partire dal 1974 si aggiunse Peter Kolesnik che successivamente divenne capo-pilota, direttore ed azionista della compagnia per quasi un trentennio.
Al primo Hughes 269C se ne affiancò per il breve periodo un secondo immatricolato HB-XEH acquistato dalla società per circa 180'000 Frs.
Nella primavera del 1978 l’HB-XEH venne affiancato dall’Agusta-Bell 206B Jet Ranger II HB-XEZ che l’azienda acquistò d'occasione dalla GASS. Questo apparecchio aveva una capacità di trasporto doppia rispetto allo Hughes 269C, e poteva trasportare quattro passeggeri oppure un carico sospeso di 400 kg.
Grazie all’impiego di questo elicottero (soprannominato D'Vreneli) anche l'offerta di servizi migliorò, ed un numero sempre più crescente di persone iniziò a far capo alla Linth Helikopter.

1978 - L'Agusta-Bell 206B Jet Ranger II HB-XEZ fu il primo elicottero a turbina in servizio con la Heli-Linth (archivio A. Ackermann)

Quest’ultima strinse un accordo di cooperazione con la GASS e così l’HB-XEZ come in precedenza venne usato, oltre che per i trasporti commerciali, anche per le missioni di ricerca e soccorso nella Svizzera centro-orientale.
In caso di bisogno la giovane compagnia potè contare sull’appoggio della Fuchs e della Heliswiss. La prima mise a disposizione i propri elicotteri, la seconda il proprio servizio tecnico per i lavori di manutenzione e revisione più importanti.

Arriva l'Ecureuil

Nel 1978 l’azienda glaronese ordinò il nuovissimo apparecchio francese AS 350B Ecureuil HB-XGW, che fu il primo di questa serie ad essere immatricolato in Svizzera il 19 aprile 1979.
Nel frattempo il nome originale della compagnia viene cambiato in Heli-Linth AG, ed il capitale azionario in vista dell’acquisto del nuovo elicottero venne raddoppiato. L’investimento per l’acquisto (in leasing) del nuovo apparecchio fu di circa 650'000 Frs, una somma considerevole per la piccola compagnia. Per questo motivo l'HB-XEH venne venduto ad un operatore italiano che lo immatricolò I-CAFF.
L'HB-XGW entrò in servizio nella primavera del 1979. Poteva trasportare cinque passeggeri oppure un carico sospeso di 700 kg. Le sue prestazioni furono molto apprezzate, al punto che l’operatore glaronese da allora continua in pratica a servirsi quasi esclusivamente di apparecchi Ecureuil.

1979 - L'AS 350B Ecureuil HB-XGW fu il primo di questa serie ad entrare in servizio in Svizzera (archivio A. Ackermann)

In omaggio al monaco irlandese San Fridolino che è raffigurato nello stemma del Cantone, l’HB-XGW venne soprannominato “Fridolino”, o meglio D’Fridolin nella lingua locale.
Nel 1988 la Heli Linth costruì un secondo hangar in aggiunta a quello esistente in modo da disporre dello spazio necessario per i lavori di manutenzione e revisione.
Nel 1990 in seguito agli ingenti danni causati al patrimonio boschivo dall'uragano Vivian gli elicotteri vennero impiegati intensivamente per il trasporto di tronchi abbattuti. Per la prima volta dalla sua fondazione la flotta superò complessivamente le 2'000 ore annuali di volo.
Nel 1998 la compagnia glaronese fu la prima in Svizzera ad impiegare il nuovo AS 350 Ecureuil B3 (HB-XQJ) un aeromobile destinato ad avere un grosso successo commerciale, presente oggigiorno nelle principali aziende di elitrasporto elvetiche.

Mollis/GL, agosto 1998 - L'AS 350B3 Ecureuil HB-XQJ è stato il primo di questa serie ad essere immatricolato in Svizzera (M. Bazzani)

A partire dal 2000 l’operatore glaronese ha utilizzato per brevi periodi anche altri apparecchi come il bimotore Bell 430 ed il moderno EC 120B Colibrì e più tardi anche un MD902 Explorer, usato oltre che per voli VIP anche per missioni SAR. Quell'anno venne finalmente aperta anche la nuova officina per i lavori di manutenzione.

La Heli-Linth oggi

Oggigiorno l’azienda offre una vasta gamma di eliservizi come il trasporto di passeggeri e materiale, montaggi aerei, riprese aeree, lotta agli incendi di bosco, logging e molto altro. Per limitare i costi di trasferta l'ufficio di coordinazione propone ai suoi clienti un programma di volo prestabilito. Gli elicotteri varcano settimanalmente i confini cantonali per essere impiegati anche nel Canton Svitto, Uri, Appenzello e San Gallo.
La Heli-Linth collabora attivamente sia con la REGA sia con la polizia. Tra i suoi partner principali si contano la Heli Bernina e la Rotex Helicopter.

HAB 05/2011