1947

13 ottobre - Un elicottero vola per la prima volta in Svizzera. Si tratta del Bell 47B G-AKCX della Irvin-Bell Helicopters Sales presentato nei pressi dell’Allmend di Zurigo-Wollishofen dal pilota inglese Alan Bruce Hamilton "Jimmy" Youell. L'apparecchio effettua dei voli dimostrativi per conto della Farner-Werke AG di Grenchen. Il pubblico accorso numeroso segue stupito le evoluzioni del biposto di costruzione americana.


1948

2 settembre - L’apparecchio inglese Westland-Sikorsky S-51 G-AJHW pilotato da Alan Bristow effettua dei voli di prova imposti dall'Ufficio aeronautico federale. Questi servono a testare la sicurezza dell'elicottero in vista di una serie di dimostrazioni che verranno effettuate in diverse città svizzere a partire dal 23 settembre successivo.


1949

Giugno - La Air Import inoltra all'ufficio federale dell'aviazione civile la richiesta per immatricolare un elicottero. La compagnia lucernese sarà la prima ad impiegare un elicottero per voli commerciali. L'apparecchio in questione è l’Hiller 360 HB-XAI che giunge in Svizzera verso la fine di agosto. Oltre al pilota può trasportare due passeggeri oppure un carico equivalente. E' mosso da un motore Franklin 6V4-178-B33 che sviluppa una potenza di 132/178 kW/cv.
In settembre Albert Villard sarà il primo svizzero ad ottenere la licenza di pilota d'elicottero.

 


1950

4 maggio – Ad Aproz/VS si verifica il primo incidente che vede coinvolto un elicottero. Durante un volo spray per combattere l’invasione dei maggiolini il Westland-Sikorsky S-51 G-ALEI della Pest Control Ltd pilotato da Peter E. D. Moore urta i cavi di una linea telefonica e precipita.
Nell’impatto il pilota inglese riporta gravi ferite mentre l’elicottero è pressoché interamente distrutto.


1951

4-15 luglio - La famosa fabbrica di cioccolato Tobler organizza una serie di voli pubblicitari servendosi dell'Hiller 360 HB-XAA della Air Import. Sion, Losanna e Ginevra sono le principali città teatro delle evoluzioni dell'apparecchio pilotato da Sepp Bauer. Il pubblico accorso numeroso osserva stupito le manovre dell'elicottero trasformato in efficace mezzo pubblicitario. 
Su ciascun lato della cabina l'Hiller 360 monta un simulacro raffigurante la famosa barretta triangolare del cioccolato Toblerone.

17-18 ottobre - Per la prima volta un elicottero partecipa alle manovre militari dell'esercito svizzero. Si tratta dell'Hiller 360 HB-XAA pilotato da Sepp Bauer che compie complessivamente 77 voli per un totale di 11h32' e trasporta 102 passeggeri. All'esercizio che si svolge prevalentemente nel canton Argovia partecipano oltre 17'000 soldati. Nonostante le sue limitate prestazioni l'elicottero viene valutato molto positivamente. L'anno seguente l'esercito riceve i primi apparecchi Hiller UH-12B.


1952

22 dicembre – Sepp Bauer effettua a Davos la prima missione per conto della Guardia aerea svizzera di soccorso (l'attuale Rega fondata il 27 aprile dello stesso anno) servendosi di un elicottero. Pilotando un Hiller UH-12B militare trasporta direttamente sul luogo dov'è scesa una valanga un istruttore con il suo cane da ricerca.


1953

Il Sikorsky S-55 F-BGOY
L'Hiller 360 HB-XAA a Lugano
Controllo delle linee elettriche
Il Bristol Sycamore Mk. 4 G-AMWI

17 aprile – Con un capitale sociale di 350'000.- Frs. viene fondata a Berna la Schweizerische Helikopter AG che diverrà poi Heliswiss. Oltre la metà dei soldi (Frs. 180'000.-) servono all'acquisto di un Bell 47G che viene affidato a Raymond Gerber il primo pilota della neo-costituita compagnia.

11-12 giugno - Sull'aeroporto di Berna/Belp viene presentato l'elicottero Sikorsky S-55 F-BGOY prodotto su licenza in Francia dalla SNCASE. L'apparecchio oltre ai due uomini d'equipaggio può trasportare, nella versione militare, fino a 10 soldati, oppure da 7-8 passeggeri in quella civile. Nel corso delle varie prove l'S-55 solleva una vettura Citroën 2CV del peso di 495 kg appesa al gancio baricentrico.

17-24 giugno - Un elicottero segue per la prima volta il "Tour de Suisse". Si tratta dell'Hiller 360 HB-XAA della Air Import pilotato da Sepp Bauer che per l'occasione è equipaggiato con una radio della Brown-Boveri usata dal giornalista per la sua cronaca. L'apparecchio sorvola i passi del Grimsel, San Gottardo, Bernina e Julier senza difficoltà, anche se, viste le sue limitate prestazioni, dev'essere alleggerito il più possibile.

28-30 agosto - L'Hiller 360 HB-XAA viene utilizzato quale postazione volante di osservazione in occasione dei campionati mondiali di ciclismo che si tengono a Lugano/TI. Il campione di ciclismo Hugo Koblet approfitta della presenza dell'elicottero per effettuare una ricognizione aerea del tracciato.

1° settembre - L'azienda Aar e Ticino approfitta della presenza dell'elicottero in Ticino per effettuare sperimentalmente la ricognizione aerea di una linea ad alta tensione. Dopo essere decollato da Bodio Sepp Bauer segue il tracciato fino alla sommità del San Gottardo a 2'300 m di quota.

19 settembre - Arriva dall'Inghilterra per una serie di voli dimostrativi il Bristol Sycamore Mk. 4 G-AMWI pilotato da Peter Wilson. Nel corso delle prove (tenutesi dal 21 al 27 settembre) l'elicottero effettua vari trasporti di persone e merci e partecipa ad un esercizio organizzato dalla Società svizzera di salvataggio sul lago di Thun/BE. L'ultimo giorno prima del rientro Wilson atterra sul Sanetschpass a 2'000 m/sm dov'è in corso di costruzione una nuova linea elettrica depositando del materiale.


1954

Il WS-51 in volo sopra Basilea

14-16 maggio - Durante la MUBA (Munstermesse Basel un'esposizione che si tiene annualmente a Basilea) la ditta Flugzeughandels di Zurigo noleggia l'apparecchio Westland-Sikorsky S-51 G-AJHW per effettuare della pubblicità aerea per conto della ditta Henkel, produttrice del noto detergente Persil. L'elicottero pilotato da John Crewdson serve inoltre come piattaforma d'osservazione aerea. A bordo insieme al pilota si trova infatti un agente della polizia che fornisce via radio alla centrale utili informazioni per la sorveglianza del traffico. Complessivamente il pilota compie 13 ore di volo trasportando in 29 voli 66 passeggeri.


1955

Il Bell 47G HB-XAE ad Ambrì
L'Hiller UH-12B HB-XAH sullo Jung-fraujoch
L'SO 1221 PS Djinn F-WGVH sullo Jungfraujoch
L'Hiller UH-12B durante la di-mostrazione della GASS a Zurigo
Il prototipo della Contraves

Febbraio – Per la prima volta un elicottero, appartenente alla Schweizerische Helikopter AG (Heliswiss) di Belp, effettua dei trasporti di materiale ad oltre 2'000 metri di quota. Pilotato da Leonard Kunz il Bell 47G HB-XAE trasporta per conto della Aar e Ticino 9.5 tonnellate di materiale depositato all'aeroporto militare di Ambrì fino all’ospizio del San Gottardo dove un trasformatore elettrico necessita di urgenti riparazioni.

La Air Import effettua dei voli di collegamento tra Briga e Zermatt (quest’ultima è isolata a causa delle forti nevicate) impiegando l’apparecchio Hiller UH-12B HB-XAH.

2 marzo - Sepp Bauer a bordo dell'elicottero Hiller UH-12B HB-XAH mosso da un motore Franklin da 149/200 kW/cv atterra sullo Jungfraujoch a 3'520 m.

3-4 marzo - Il pilota francese Jean Dabos della SNCASO effettua una serie di voli dimostrativi sullo Jungfraujoch con l'SO 1221 PS Djinn F-WGVH. Oltre ad effettuare un volo con due persone in piedi sui pattini, il pilota riesce a posare il piccolo apparecchio sul Mönch a 4'105 m/sm. Il successo delle dimostrazioni avrà ampio eco sulla stampa internazionale.

25-27 marzo - La SSS (Società svizzera di salvataggio) organizza a Zurigo una dimostrazione nel corso della quale vengono mostrate le varie tecniche di soccorso. I 350'000 spettatori accorsi possono così osservare da vicino tutti i mezzi impiegati. Oswald Matti e Josef Bauer partecipano alla manifestazione pilotando gli Hiller UH-12B HB-XAC e HB-XAH. Il successo è notevole e permette alla società di farsi conoscere e raccogliere fondi.

L’azienda zurighese Contraves fondata nel 1936 a Erlenbach (ZH) poi rilevata negli anni 1940-50 dall’industriale d’origini tedesche Emil Georg Bührle inizia lo sviluppo di un elicottero monoposto ultraleggero provvisto di due pulso-reattori posti alle estremità delle pale aventi ciascuno con una spinta di 15 kg. L’apparecchio sprovvisto di comandi convenzionali è “pilotato” grazie agli spostamenti del pilota e quindi del centro di gravità. L’elicottero testato al suolo e in volo (anche se fissato comunque ad un cavo di sicurezza) evidenzia una serie di problemi. L’insufficiente spinta dei motori e un rumore assordante convincono l’azienda ad abbandonare il progetto definitivamente nel 1958.


1956

15-18 ottobre - vengono presentati ad Emmen i nuovi elicotteri francesi SE 3130 Alouette II (F-WHOF e F-ZKBA). Gérard Henry effettua diverse dimostrazioni di volo che mettono in evidenza le ottime prestazioni dell'Alouette II.

In seguito ad un accordo gli elicotteri e parte del personale della Air Import (che di fatto cesserà la sua attività) vengono assunti dalla Heliswiss a far tempo dal 1° gennaio 1957.


1957

28 febbraio - Con una festosa cerimonia che si tiene a Muttenz nei pressi di Basilea la Società svizzera di salvataggio (SSS dalla quale nascerà in seguito la guardia aerea svizzera di soccorso - GASS - che infine diventerà Rega) prende in consegna l'elicottero Bell 47J Ranger HB-XAU il cui acquisto è stato principalmente possibile grazie ad una colletta organizzata dalla catena dei negozi Coop. Il celebre pilota collaudatore della Bell Joe Mashmann effettua una dimostrazione di volo davanti al folto pubblico accorso numeroso per ammirare il nuovo elicottero, il primo in Europa di questo tipo. Contrariamente ad altri modelli della stessa categoria, il nuovo Bell 47J Ranger può accogliere all'interno della sua spaziosa cabina due feriti distesi su barella oltre ad un assistente medico.

3 marzo - Leonard Kunz accompagnato da Walter Demuth a bordo del Bell 47G2 HB-XAT (equipaggiato con un motore di 149/200 kW/cv) compie un atterraggio sul Piz Zupo a 3'912 m/sm.


1958

24 aprile - Viene presentato all'aeroporto di Belp/Berna l'Hiller XROE-1 Rotorcycle, un elicottero monoposto che può essere facilmente smontato e rimontato in pochi minuti. Mosso da un motore a 2 tempi Nelson H-63 che sviluppa una potenza di 33.5/45 kW/cv l'apparecchio sorprende, oltre che per la sua semplicità costruttiva e le ridotte dimensioni, anche per la sua grande agilità. 

16 novembre – Nel corso di una serie di voli dimostrativi che si tengono in diverse nazioni europee, atterra ad Agno proveniente da Milano l’elicottero Sikorsky S-58 N421A pilotato da Jack Keating. Questo volo sperimentale viene seguito con molto interesse dalla stampa ticinese e documentato dal cinegiornale. L'esperimento serve a raccogliere dati in vista del progetto di un collegamento regolare a mezzo elicottero tra Milano e Lugano.


1959

31 gennaio - Atterra ad Agno proveniente dall'aeroporto di Malpensa l'elicottero Vertol 44B pilotato da William Coffee. Dopo aver sbrigato le formalità doganali il pilota effettua un volo dimostrativo posandosi sullo specchio d'acqua di fronte al municipio e poi si sposta a Campione d'Italia per ripetere l'esibizione. Anche in questa occasione vengono raccolti dati in vista del collegamento aereo tra Milano e Lugano previsto dalla società italiana Elipadana.

28 settembre – La Elipadana inizia il servizio di eli-collegamento giornaliero tra Milano e Lugano servendosi dapprima dell'elicottero Vertol 44B e successivamente del Sikorsky S-58. Gli apparecchi sono noleggiati dalla compagnia aerea belga Sabena.


Marzo 1959 – Si svolgono sull’aeroporto di Samedan/GR nei pressi del noto resort turistico di San Moritz i voli di prova con l’elicottero prodotto dall’azienda olandese Nederlandse Helikopter Industrie NHI H-3 Kolibrie (corrispettivo olandese di colibri) immatricolato PH-NGV. Il piccolo apparecchio biposto pilotato da Reiner (Ren) van der Harten è mosso da due statoreattori (ramjet) TJ-5 aventi ognuno una spinta di 20 kg montati in fondo alle pale.
Le prove di volo evidenziano che l’elicottero è inadatto all’impiego in montagna.a causa dei problemi di cattivo funzionamento degli statoreattori sopra i 1'800 metri (6'000 ft). Salendo in quota la miscela si arricchisce e ciò provoca il loro spegnimento (flame-out).


1960

L'Agusta-Bell 47G3 Super Alpino in volo
L'Agusta-Bell 47J3 Super Ranger sulla Kleine Scheidegg
Il Sikorsky S-58 della Elipadana fotografato all'eliporto di Lugano-Cassarate

5-11 maggio - La ditta Agusta presenta alle autorità militari e civili i modelli Agusta-Bell 47G3 "Super Alpino" e Agusta-Bell 47J3 "Super Ranger" pilotati dal Col. Silvio de Giorgi e dal Com.te Ottorino Lancia. Le dimostrazioni vengono effettuate dapprima all'aeroporto di Zurigo e poi nelle Alpi bernesi per infine concludersi a Belp.
Nel corso dei voli l'AB-47G3 atterra sull'Aletschhorn a 4'155 m/sm stabilendo un nuovo primato. Mai prima un elicottero in Svizzera si era posato così in alto. Vengono effettuati vari altri atterraggi sulla Kleine Scheidegg e sullo Jungfraujoch a 3'454 m/sm. Tra le varie simulazioni anche il trasporto sulla Kleine Scheidegg di due feriti sistemati sulle barelle fissate ai lati della cabina dell'AB-47G3.

Luglio – Prima della scadenza ufficiale della concessione rilasciata dall’UFAC fissata per il 31 luglio la Elipadana sospende definitivamente i voli di collegamento tra Milano e Lugano per mancanza di passeggeri. Il costo del biglietto di 75 franchi andata e ritorno è infatti troppo caro.