Peter Wernli - In memoriam

L’ingegnere aeronautico Peter Wernli, storico dell’ala rotante è scomparso lo scorso 15 febbraio 2016 all’età di 72 anni in seguito a problemi di salute.

Peter è stato per molti anni la persona di riferimento per la comunità elvetica ed internazionale nel campo degli elicotteri e collaboratore di importanti riviste aeronautiche per le quali ha scritto innumerevoli articoli sul suo tema preferito: l’ala rotante.
Poche persone possono vantare una così ampia conoscenza storica (e tecnica) come lui, che iniziò fin da giovanissimo ad appassionarsi all’aviazione.
Da ragazzo si era cimentato nell’aeromodellismo dopodiché, al termine delle scuole obbligatorie, aveva continuato gli studi e ottenuto un diploma quale ingegnere aeronautico. Per molti anni lavorò in quell’ambito per conto dell’”Aggruppamento dell'armamento e del Servizio tecnico militare facente capo al Dipartimento militare federale".
Problemi salute hanno purtroppo sempre più condizionato la vita di Peter a tal punto che oltre una decina di anni fa era stato sottoposto ad un intervento di trapianto del cuore.
Nel corso degli anni aveva collezionato una notevole quantità di materiale aeronautico quale libri, riviste, foto, filmati, prospetti, relazioni tecniche dando vita all’Heli-Archiv Wernli, come lui era solito chiamarlo.
Peter era una persona molto seria e precisa, una qualità questa molto apprezzata dai lettori. Per molti anni ha tessuto fitte relazioni con i costruttori, i piloti e gli appassionati di tutto il mondo accumulando una vastissima conoscenza storica e tecnica.
In queste ultime settimane gran parte del suo archivio è stato consegnato al Hubschraubermuseum Bückeburg (Museo dell’elicottero di Bückeburg in Germania).
Per volontà di Peter il sottoscritto, insieme al Museo svizzero dei trasporti di Lucerna e al Museo dell’aviazione militare di Dübendorf, ha avuto il privilegio di entrare in possesso di parte della documentazione da lui raccolta. Per questo gli sono molto riconoscente.
La sua documentazione, per alcuni aspetti davvero unica, servirà di certo per attingere preziose informazioni da inserire negli articoli che avrò il piacere di proporre tramite questa pagina ed il sito heli-archive.ch.
Peter era solito concludere le sue lettere con un invito: “Don't take your organs to heaven - heaven knows we need them here”. Letteralmente tradotto: non portate i vostri organi in paradiso – il paradiso sa che ci servono qui.

Grazie Peter per tutto quello che hai fatto per la nostra passione comune per l’ala rotante! Ci mancherai.